La Sicilia vuole ripartire e il Presidente Nello Musumeci ha emesso l’ordinanza n.22 che riduce ulteriormente le restrizioni imposte dall’epidemia Covid-19.

La stagione balneare avrà inizio domani 6 giugno: si potranno affittare per periodi stagionali le cabine a più persone anche non appartenenti allo stesso nucleo familiare, purché sia garantito il rispetto delle norme igieniche necessarie alla sanificazione dei locali chiusi e con l’ingresso di non più di una persona alla volta, eccezione fatta per congiunti, minori e persone non autosufficienti.

Autorizzate le manifestazioni che possano svolgersi con il pubblico distanziato e “in forma statica”, mentre dall’8 giugno si potranno tenere manifestazioni, eventi e spettacoli, con la presenza di pubblico – compresi quelli di carattere culturale, ludico e fieristico – nonché ogni attività convegnistica o congressuale, in luogo pubblico o aperto al pubblico. Rimane l’obbligo di evitare assembramenti. Spetta all’autorità di Pubblica sicurezza indicare il numero dei partecipanti autorizzati a intervenire alla pubblica manifestazione.

Discoteche, teatri e cinema all’aperto autorizzati dall’8 giugno, ma dovranno essere emanate apposite linee guida regionali; in particolare, le discoteche ripartiranno, ma in forma “statica”, cioè non si potrà ballare, ma soltanto ascoltare musica del dj in consolle.

La discoteca, come l’abbiamo sempre vissuta, non ci sarà più, però la Sicilia vuole ripartire ed è necessario farlo con cautela e buon senso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *