Le proteste che in questi giorni stanno coinvolgendo l’America, e non solo, sono fortemente sostenute dai media e dal mondo dello spettacolo americano. Diverse piattaforme televisive hanno mandato in onda non solo notizie di cronaca, ma anche documentari volti a sensibilizzare le tematiche del razzismo e della discriminazione.

Nelle ultime ore è arrivata la notizia di un’iniziativa anche da parte di Netflix, che ha lanciato una raccolta di film, documentari e serie tv, riguardanti l’ingiustizia razziale e le drammatiche vicende dei protagonisti, e che hanno come obiettivo evidenziare quanto siano fondamentali i racconti delle esperienze e delle storie della comunità afroamericana.

In un comunicato stampa si legge: “Quando diciamo Black Lives Matter, che le vite dei neri hanno importanza, intendiamo che anche lo storytelling black ha importanza. Consapevoli che il nostro impegno verso un cambiamento sistemico veritiero necessiterà di tempo, iniziamo dando evidenza a narrazioni potente e complesse riguardanti la black experience”.

Nella raccolta vedremo il documentario 13th e la serie When They See Us, entrambi di Ava DuVernay, il memoir Becoming sull’ex first lady Michelle Obama, opere di Spike Lee come Lola Darling, She’s Gotta Have It, Da 5 Bloods, ancora documentari come Chi ha ucciso Malcolm X? oppure serie tv come Orange Is The New Black, Pose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.