Irama batte all’ultimo il favorito Michele Bravi e si aggiudica l’edizione di Amici Speciali a sostegno della protezione civile.

Tra i due è stato un testa a testa: Bravi si è esibito cantando “C’è tempo” di Ivano Fossati, mentre Irama ha scelto di recitare un monologo scritto da lui e dedicato a George Floyd, l’afroamericano ucciso da un agente di polizia a Minneapolis. “Non riesco a respirare, non me ne sono mai accorto …Chi ca**o decide chi deve respirare e chi non deve – recita Irama – ma lo sai che non basta respirare per essere uomini … io non sono come te, io non sono un vigliacco… io non gli schiaccio la testa sull’asfalto come lo chiamate, come un negro, mentre sua madre sta piangendo cercandolo a perdifiato, e lui ruba il suo ultimo respiro per dire mamma … Io non sono negro come lui, ma respiro come lu, adesso io piango con lui. Adesso io sono lui. Adesso… non uccidermi”, recita Irama.

I complimenti ad Irama che nel frattempo vede “Mediterranea” diventare la nuova hit dell’estate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.